Come Vincere la Paura di Volare

/Come Vincere la Paura di Volare

Come Vincere la Paura di Volare

Come vincere la paura di volare? 
La paura di volare è estremamente diffusa, con ogni probabilità ben più diffusa di quanto si possa credere: si stima infatti che ne soffra addirittura una persona su due.
La paura di volare non ha caratteristiche univoche, ma può manifestarsi in modi molto differenti tra loro: alcune persone avvertono una sensazione di panico estremamente profonda che impedisce loro di poter viaggiare, altre invece avvertono solo una leggera ansia che riescono a vincere senza grossi sforzi.

Motivarsi per cogliere ogni opportunità

Oggi rinunciare a volare significa privarsi di tantissime possibilità: vacanze con gli amici, viaggi di lavoro, possibilità di rivedere persone care, sono solo alcuni esempi di occasioni che questa paura impedisce di poter vivere.
Potrebbe essere proprio questo un buon punto di partenza sulla base di cui cercare di sconfiggere questo timore: l’aerofobia limita non poco la propria vita, di conseguenza il desiderio di non circoscrivere i propri orizzonti e di cogliere tutte le opportunità che capitano può essere sufficiente per oltrepassare quest’ostacolo.
Come vincere la paura di volare

Come vincere la paura di volare

Acquisire consapevolezza della sicurezza dei voli aerei

La paura di volare, è utile ricordarlo, è completamente infondata a livello razionale.
Questo non significa, sia ben chiaro, che essa debba essere minimizzata, o ancor peggio derisa, ma non è mai superfluo sottolineare che l’aereo è uno dei mezzi più sicuri in assoluto.
Gli incidenti aerei, rapportati alla quantità di velivoli che quotidianamente si alzano in volo, corrispondono a una cifra assolutamente esigua, e si può affermare senza esitazioni che l’aereo è ben più sicuro dei viaggi effettuati in auto, in treno o con altri mezzi ancora.

Andare a fondo dal punto di vista psicologico

Proprio perché la paura di volare, nella grande maggioranza dei casi, è del tutto irrazionale, può essere utile cercare di guardarsi dentro.
Perché l’idea di volare mi fa paura? Il mio timore è davvero quello di un incidente, oppure la mia psiche si comporta così per altre ragioni?
Da questo punto di vista può sicuramente essere utile rivolgersi a un professionista: tantissime persone si sono infatti affidate a uno psicologo per “colpire” i reali motivi di questa paura e fronteggiarli in modo efficace.
Ci sono, allo stesso tempo, tantissime persone che hanno saputo rispondere autonomamente alle proprie domande, magari correlando questa loro paura ad una sensazione di ansia dovuta a tutt’altri aspetti della propria vita, e che sono così riuscite a vincere questa loro paura.

 

Provare un simulatore di volo

Oltre agli importantissimi suggerimenti di natura psicologica ve ne sono anche degli altri dal taglio più pratico: per chi ha paura di volare, ad esempio, può essere molto utile salire a bordi di un simulatore di volo.
I simulatori di volo si stanno diffondendo sempre più, e sono delle speciali cabine che simulano gli interni di un aereo e ne riproducono le sensazioni in modo dettagliato, sia a livello visivo che di vibrazioni.
In questo modo si può “familiarizzare” con l’esperienza del volo pur restando perfettamente ancorati al suolo.

 

L’importanza del “primo volo”

Come si può ben immaginare l’esperienza più forte dal punto di vista emotivo è il primo volo: è decisamente meno probabile che i voli successivi implichino la medesima sensazione di ansia e di agitazione, alla luce di questo può essere un buon suggerimento quello di scegliere, come primo volo, un viaggio piuttosto breve, come può essere un semplice collegamento nazionale.

 

Ammettere la paura: il punto di partenza imprescindibile

Per vincere la paura di volare può bastare davvero poco.
L’aerofobia va anzitutto rispettata, dunque non bisogna avere vergogna nell’ammettere di avere questo timore che, come detto, è estremamente diffuso.
Ammettere questa paura è il primo passo del percorso: dopodiché si possono intraprendere svariate soluzioni ed è utile sottolineare che sono un’infinità le persone che riescono a superare quest’ostacolo, dunque non si tratta di nulla di “invincibile

Organizza il tuo prossimo viaggio, ottieni subito un preventivo: 

2019-06-03T16:03:37+00:00settembre 18th, 2018|Senza categoria|