Bagaglio Smarrito o Danneggiato. Cosa Fare?

/Bagaglio Smarrito o Danneggiato. Cosa Fare?

Bagaglio Smarrito o Danneggiato. Cosa Fare?

Consigli in caso di Bagaglio smarrito o danneggiato

Quando si viaggia in aereo, che sia per necessità lavorative che per relax e vacanze, può succedere di ritrovarsi, una volta atterrati, con il bagaglio danneggiato o peggio ancora smarrito.

La situazione è sicuramente molto spiacevole con il rischio che questo inconveniente può rovinare i primi giorni dedicati al riposo e allo svago.
Per fortuna, nonostante  il disguido, non c’è assolutamente da preoccuparsi perché, negli anni le compagnie aeree e gli aeroporti, sono migliorati notevolmente per gestire l’accaduto e renderlo il meno traumatico possibile per lo sfortunato viaggiatore.

Cosa fare in caso di smarrimento del bagaglio:

Perdere la propria valigia è l’incubo di ciascuno di noi.
Non è decisamente una cosa piacevole, ma non serve a nulla preoccuparsi, agitarsi o addirittura innervosirsi.
Passati i primi minuti di disperazione, la cosa da fare è recarsi nell’ufficio dell’ aeroporto dedicato agli oggetti smarriti (anche denominato Lost and Found) e fare subito denuncia di smarrimento.
La compagnia aerea si prende sempre la responsabilità dell’accaduto e solo dopo un tempo di 21 giorni il bagaglio è ufficialmente perso.
Il modulo che dovrà compilare il viaggiatore è denominato Pir e serve per descrivere in ogni singola caratteristica il bagaglio smarrito: colore, forma, dimensioni, segni particolari.
E’ importante conservare sempre tutti i documenti del viaggio recanti il nome dell’aereoporto dell’andata e del ritorno.
Le ricerche del bagaglio smarrito si avviano subito dopo che si è compilato l’intero modulo e bisogna rassicurare il turista sul fatto che si viene sempre contattati nel momento in cui la propria valigia è stata ritrovata: da quel momento si può decidere se farsi inviare il bagaglio tramite corriere oppure se lo si ritira personalmente.
In aggiunta, in tutti i più grandi e famosi aeroporti del mondo ci sono negozi di abbigliamento adatti alle esigenze di chiunque, con stili differenti, che vendono dai capi più classici a quelli più stravaganti, senza dimenticare gli accessori.

Come comportarsi in caso di bagaglio danneggiato:

L’altro inconveniente che può capitare durante il viaggio in aereo è quello di ritrovarsi all’atterraggio, il bagaglio danneggiato.
Anche in questo caso il viaggiatore è sempre tutelato ed ha diritto ad un risarcimento pari al danno subito per un massimo di 1100 €. C’è da aggiungere però, che alcune compagnie non aderiscono a questo codice che tutela il passeggero e allora permettono un rimborso fino ad un totale massimo di 338 €. La prima cosa da fare, come nel caso precedente, è andare a denunciare in aeroporto il fatto compilando l’apposito modulo e se possibile, scattare delle foto che confermino quanto accaduto. Quasi tutte le compagnie aeree si prendono 7 giorni di tempo per poter fare la contestazione: ovviamente graffi, leggere ammaccature e segni non sono da considerarsi come bagaglio danneggiato. Le compagnie aeree più serie ed affidabili, in caso di danneggiamento di bagaglio, possono anche optare per sostituire il bagaglio con uno nuovo oppure far arrivare un indennizzo. Sicuramente l’aspetto principale è che in caso di reale danneggiamento, il viaggiatore è tutelato sempre.

In conclusione, può capitare l’inconveniente della perdita del bagaglio o di un suo danneggiamento ma la prima cosa da fare, ancora prima di recarsi nell’ufficio preposto, è quello di non abbattersi e non agitarsi.

Sebbene il bagaglio contenga abiti o contenuti preziosi per il viaggiatore, esiste sempre la possibilità che venga ritrovato in un tempo breve, e se così non fosse, sul luogo sarà possibile acquistare le cose indispensabili.

Per quanto riguarda il bagaglio danneggiato, anche in questo caso si riuscirà a trovare una soluzione che permetta al passeggero di non rimetterci e di venire rimborsato.

Organizza il tuo prossimo viaggio, ottieni subito un preventivo: 

2019-06-03T16:03:29+00:00settembre 20th, 2018|Senza categoria|