Come preparare il Bagaglio?

/Come preparare il Bagaglio?

Come preparare il Bagaglio?

Consigli su come preparare il bagaglio

Preparare il bagaglio non è affatto così facile come potrebbe sembrare a prima vista, specialmente considerando che ancor oggi moltissimi tendono a riempire la valigia con una vasta gamma di vestiti a caso entro poche ore dalla partenza.
A dire il vero preparare il bagaglio non è solo un lavoro come un altro: è un’arte.
Una di quelle che, se eseguita scorrettamente, può presto portare alla frustrazione e allo stress.
Perché questo non avvenga e si sia in grado di preparare il bagaglio in maniera ordinata senza fare tardi per l’aereo bisogna solo… seguire dei consigli.

Preparare il bagaglio con il dovuto anticipo

Niente preparazione poche ore prima della partenza!
Al massimo è possibile preparare i bagagli la sera prima o, ancor meglio, con 2 giorni di anticipo. In questo modo è possibile più facilmente fronteggiare i vari inconvenienti. Inoltre in questo modo è possibile operare senza alcuna fretta tipica delle occasioni come questa. Agendo con una grande riserva di tempo è possibile sistemare tutto in modo tale da non lasciare alcuno spazio extra e soprattutto di non dimenticarsi niente. Inoltre, preparando la valigia con dovuto anticipo è possibile fare i controlli sul peso: supera quello permesso oppure no?

Arrotolare o piegare?
In molti credono che piegare i vestiti in maniera ordinata sia la soluzione giusta per guadagnare spazio.
Niente di più falso!
La vera soluzione per avere più spazio non è quella di piegare i vestiti, ma di arrotolarli!
In questo modo si evita che i vestiti si stropiccino e, in contempo, si riesce a guadagnare spazio.
Arrotolando un capo d’abbigliamento, difatti, questo perde di volume più di quanto avrebbe perso piegandolo.
Certo, servirà della pazienza per arrotolare tutti i vestiti e, forse, è giusto che sia così.
E per quanto riguarda lo spazzolino, i gioielli o lo shampoo?
Bisogna ordinare il tutto in maniera tale da creare solo uno “strato” di questi oggetti.
Quindi serve un certo spirito d’ordine.
Si consiglia anche d’inserire il dentifricio, lo shampoo oppure altri liquidi per l’igiene personale in dei sacchetti.
Per guadagnare ulteriormente spazio è meglio anche acquistare delle bottigliette di shampoo piccole, sufficienti giusto per svolgere il viaggio, lasciando a casa i grandi bottiglioni.

Pianificazione: il primo passo verso il successo

Qualcuno potrebbe inutilmente obiettare dicendo che l’improvvisazione sia più importante, ma in realtà sappiamo tutti che pianificando ciò che si dovrà mettere in valigia potremo raggiungere dei risultati migliori.
Prima bisogna identificare le cose essenziali e immancabili, quelle che ci serviranno sicuramente.
Quindi gli oggetti extra, come magari un libro da leggere sulla spiaggia.
Senza dimenticarsi di tutti gli optional che ci potranno servire per le varie attività che svolgeremo durante la nostra vacanza.
Alcuni esperti dell’ordinazione delle valigie affermano che sia addirittura meglio prendersi alcuni giorni in modo da avere più tempo per riflettere su ciò che bisogna portarsi nella vacanza e su ciò che, invece, sia meglio lasciare a casa. In questo modo sarà possibile eliminare vari oggetti inutili e alleggerire la valigia.

Il Piano B!
Infine, se si ha anche un altro po’ di tempo perché non pensare a un piano B?
Magari un ricambio di vestiti oppure la possibilità di acquistare una valigia più grande qualora quella utilizzata dovesse rompersi sotto il peso delle scarpe e dei jeans.
Il piano B relativo alla valigia può salvare molto tempo prezioso ed evitare degli inconvenienti che spesso e volentieri accadono proprio nel bel mezzo di un viaggio rilassante.
Però è sempre meglio non esagerare con i Piani B: un paio bastano per svolgere una vacanza serena e lontana dai problemi di routine.

Organizza il tuo prossimo viaggio, ottieni subito un preventivo: 

2019-06-03T16:03:14+00:00settembre 20th, 2018|Senza categoria|